Come giocare a poker

Come giocare a poker

Il poker è un gioco di carte d’azzardo che comprende al suo interno diverse varianti. L’origine di questo gioco è ancora incerta ma si pensa che già presso i persiani esistesse un tipo di gioco molto simile al poker attuale.

Anche l’etimologia è dubbia: secondo alcuni potrebbe derivare dal francese “poque”, che significaingannare”. E in effetti il bluff e l’inganno sono delle caratteristiche essenziali di questo gioco.

La popolarità e la rapida diffusione del poker a livello internazionale si deve proprio al suo mix unico di abilità, strategia e fortuna. Ciò ha portato alla nascita di vere scuole del poker, sia online che offline e alla diffusione di tornei e competizioni internazionali per giocatori professionisti.

Un forte impulso alla notorietà del poker si deve ai casinò online che hanno reso molto più facile giocare e specializzarsi in questo gioco.

Il funzionamento del poker

Anche se ogni variante del poker prevede caratteristiche diverse, esistono tuttavia delle regole generali. Ecco le principali:

  • Il mazziere (o dealer) cambia in senso orario
  • Le carte vengono date in senso orario, coperte o scoperte a seconda della variante di poker giocata
  • Il numero delle carte varia in base al tipo di specialità di poker (ad esempio 5 nel Poker tradizionale, 2 nel Texas Hold’em, 4 nell’Omaha)
  • Durante ogni mano, i giocatori possono “parlare” a turno e possono decidere se partecipare o meno alla manche di gioco.

Ogni giocatore, quando è il suo turno, può decidere se:

  • Puntare (bet), ossia versare una somma (cip) nel piatto, e aprire la mano
  • Passare/bussare (check) ossia scegliere di non puntare. Se tutti i partecipanti passano, si mescolano nuovamente le carte e si procede alla mano successiva
  • Vedere/chiamare (call): partecipare alla mano versando la cip stabilita in apertura di gioco
  • Rilanciare (raise): ogni giocatore può scegliere di puntare una somma maggiore rispetto a quella di apertura. In questo caso, gli altri pokeristi saranno chiamati nuovamente a decidere se vedere o lasciare
  • Lasciare (fold): in questo caso il giocatore abbandona il gioco e consegna le proprie carte al mazziere.

Alla fine del giro, si svelano le carte (“showdown”) e si confronta il punteggio dei diversi giocatori. Il partecipante che vince, ritira tutto il piatto e si procede con la manche successiva.

Il calcolo del punteggio e l’assegnazione del piatto, variano in base alle diverse varianti del poker. Nel caso in cui due o più giocatori avessero lo stesso punteggio il piatto viene diviso in parti uguali (“split pot”).

Principali categorie di Poker

Le diverse specialità e varianti del poker, possono essere suddivise in tre categorie principali:

  • Stud Poker: i giocatori ricevono una carta alla volta, coperta o scoperta in base alla variante scelte. Le carte non possono essere cambiate
  • Draw Poker: ogni giocatore riceve 5 (come nel poker tradizionale) o più carte tutte coperte e può cambiarle durante il gioco
  • Community Poker: ciascun giocatore riceve delle carte coperte (2 nel Texas Hold’em e 4 nell’Omaha) e può utilizzare le carte comuni per comporre il proprio punto.

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *